Cinque anni da Freelancer

Dopo 5 anni da Freelancer ho deciso di condividere le mie esperienze professionali. Da quando ho iniziato questo mestiere, sono caduto tante volte. Mi sono rialzato e poi sono caduto di nuovo. Funziona così. Si sperimenta. Si tenta. A volte si ha successo, altre si fallisce miseramente. Non puoi avere il controllo sugli eventi, ma puoi almeno darti da fare e provarci.

La questione più difficile è il trovare il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata. Quando sei un freelancer, non hai orari. Il rischio di passare gran parte della giornata (e della notte) davanti a un monitor è altissimo. Sono ingrassato. Sono diventato come dicono dalle mie parti un “polentone”.

Il 2018 è l’anno del cambiamento. Ne ho fatti di cambiamenti epocali in passato. Nel 2012 mi sono licenziato. Ho lasciato un tempo indeterminato. Nel 2013 mi sono trasferito a Londra. Ora mi divido tra Italia e Polonia per questioni private.

Il primo ostacolo che ho incontrato quando ho deciso di mettermi in proprio in Italia è stato quello di individuare la mia categoria. Chi lavora online viene ancora visto come un alieno. Un’altra difficoltà è trovare il commercialista giusto.

Insomma. Voglio fare chiarezza. Aiutare chi vuole o ha già intrapreso questa strada. Sono convinto che il futuro vedrà aumentare sempre di più la fetta di liberi professionisti nel mondo.

Prepariamoci per tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.